St Paul’s Mall, università ma soprattutto… CIAO SILVIO!!!

Hey there, sono tornata! Questa settimana spero di ritornare al mio normale ritmo d’aggiornamento.

Beh, comincio col dire che non è stato affatto un weekend rilassante! Non ho fatto che girare per il centro (causa shopping con la mamma) e, crudele vendetta di chi ha un weekend molto più breve del mio, ho passato il mio sabato all’università.

Ma cominciamo dal mio venerdì al nuovo shopping centre vicino a St Paul’s Cathedral: il più nuovo dei centri commerciali di Londra si trova nel cuore della City, è super moderno e offre una vista fantastica della cattedrale. Che poi è sempre fantastica, ma lo è ancora di più con la fredda aria di questo gelido Novembre. I negozi e i ristoranti non sono molto diversi da quelli di altri centri commerciali, ma c’è di positivo che ho un Wasabi (catena di cibo giapponese) e un TopShop (uno dei più famosi negozi inglesi) a 15 minuti da dove vivo: posso raggiungere la cattedrale a piedi.

Il mio sabato è stato molto meno rilassante: dopo l’inevitabile uscita del venerdì sera, mi sono dovuta alzare alle 6.50 per andare all’università e seguire la General Session del training per le Olimpiadi del 2012. No, non sono una ginnasta o una nuotatrice professionista, ma (se il colloquio di oggi è andato a buon fine) potrei ottenere un piccolo posto nella copertura mediatica delle Olimpiadi di quest’estate. E’ un’opportunità da non perdere, soprattutto per noi studenti di giornalismo. Anche se non faremo lavori strettamente legati alla nostra facoltà, saremo a contatto con la produzione dell’evento: si tratta di qualcosa che è essenziale avere sul tuo curriculum. Nonostante la stanchezza cronica (il training è iniziato alle 8 ed è finito alle 6) , sabato mi ha offerto almeno una buona notizia: LE TANTO ATTESE DIMISSIONI DI BERLUSCONI!!!!

E chi ci credeva che sarebbero arrivate così presto, ste benedette dimissioni!!! Invece guarda un po’, Silvio ha mantenuto la sua promessa (incredibile vero?) e sabato sera si è dimesso. Che dire, dopo la sbronza di mercoledì per le dimissioni annunciate, quasi quasi non ci credevo! I festeggiamenti si sono tenuti nell’appartamento di una mia amica, in cui io e un altro ragazzo italiano ci siamo messi a cantare a squarciagola “Bella Ciao”, mandando il pubblico di studenti internazionali in delirio. La sorpresa però è arrivata ieri, quando un mio amico tedesco si è messo a cantare “Bella Ciao” pure lui: direi che l’entusiasmo ha raggiunto tutta l’Europa.

Scherzi a parte, i media inglesi e anche i miei compagni non hanno potuto negare il cambio d’immagine che quest’evento segna, il nuovo briciolo di credibilità che avrà l’Italia d’ora in poi. Certo, forse ci annoieremo un po’ tutti, non ci sarà nessun non-politico di cui parlare, ma almeno non ne pagheremo le spese a caro prezzo!

Anche l’Independent on Sunday titolava “Ciao, bello!” , ma liberarsi di Berlusconi non è abbastanza. Lo stesso giornale parlava in un articolo di quanti giovani italiani (me compresa!) affollassero il Regno Unito, perché privi di prospettive di lavoro in patria. C’è ancora tanto da fare, ma d’ora in poi c’è un briciolo di speranza!

Vi lascio con le immagini di un’autunnale Northampton Square , la piazza della mia università. Goodnight!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...