Cose londinesi “random”, bar metallari e Kensington

Ladies and gentlemen, la mia prima settimana londinese del 2012 è passata. Non è stato difficile ri-ambientarsi: una volta rivisti tutti i miei amici mi sono sentita subito a casa.Ovviamente non sono rimasta senza cose da fare: in questi giorni son dovuta andare dal dottore (strano, eh?); ho cercato casa per il prossimo anno (invano, i prezzi sono altissimi! Io e le mie amiche dovremo darci da fare); ho trovato lavoro. EBBENE SI!!! Ho trovato la mia prima settimana di Work Experience (prevista dal mio corso) presso la Islington Gazette, il giornale del mio quartiere. Un urrà per me!

Nel frattempo mi son di nuovo goduta le possibilità che una città fantastica come Londra offre. A volte si tratta di cose proprio assurde, tipo quelle che abbiamo visto giovedì. Infatti giovedì sera, mentre passeggiavo lungo il Tamigi con un amico, vedo una specie di container rosa. Dentro c’era un salottino simile a quello di una baita, con una piccola cucina, un divano, un fuoco finto e una finta vista delle Alpi. Quando chiediamo a chi sta fuori che cosa mai sia quel container ci rispondono: “L’Evian Lounge”. Per chi non lo sapesse (visto che in Italia non ce l’abbiamo), l’Evian è una buonissima (e costosissima) acqua francese che si trova anche qui nel Regno Unito. L’Evian Lounge (oltre a far pubblicità alla marca) era mirata a far passare a chi ci entrava un’esperienza pura, disintossicante, con aria pura e cibi organici. Bisognava aver prenotato o vinto i biglietti, ma siccome molti vincitori non si erano presentati, chi si occupava di tutto ci ha fatti entrare. All’inizio ci sentivamo un po’ strani: ci hanno fatto chiudere gli occhi e immaginare di essere sulle montagne. La tipa inizia a parlare dicendo: “Immaginate di avere una vista di 365 gradi (Ehm ehm… quelli sarebbero i giorni dell’anno… ) delle Alpi”, al che è stata dura non ridere. Poi però è arrivato il bello: ci hanno offerto una serie di cose buonissime, tutte gratis. Prima di tutto una meringa al tè verde, poi un drink al licis con tanto di lecca lecca, un marshmallow e una buonissima cioccolata bianca calda. Abbiamo fatto bene ad andarci!!!

Il mio venerdì sera invece è stato un felice ritorno al passato: sono finalmente andata in un bar di metallari, il primo che ho trovato a Londra. Infatti,dopo il primo flat party del 2012 a casa della mia amica Penny, io e altri due amici ci siamo diretti verso l’Intrepid Fox, in St Giles Street (vicino Tottenham Court Road). Sembra proprio che la zona sia quella dei musicisti: passando ho visto altri tre bar del genere e un sacco di negozi di musica. Il locale mi è piaciuto tantissimo. Al piano di sotto l’arredamento era degno di un film: drappeggi, strane macchine, streghe e chi più ne ha più ne metta. La musica di “sottofondo” (non si sentiva niente) andava dal Death Metal all’Alternative Metal eccetera eccetera (se non vi piace il genere, il piano di sotto potrebbe sembrarvi un po’ troppo rumoroso). Al piano di sopra invece l’arredamento era fatto di poster delle rockstar, quali David Bowie, Jim Morrison, Jimi Hendrix, Janis Joplin, Lemmy dei Motorhead e chi più ne ha più ne metta. Qui la musica era più sul rock classico o sull’heavy metal: mi ha fatto piacere sentire di nuovo “Hallowed Be Thy Name” degli Iron Maiden, mentre ero circondata da metallari che facevano headbanging e air-guitar. Mi dispiace solo per la mia amica Aurelia, che ho trascinato lì e che, non essendo un’amante del genere, si è un po’ annoiata.

Quella di sabato invece è stata una giornata all’insegna della salute. Io e la mia amica Marine infatti siamo andate a camminare ai Kensington Gardens, i bellissimi giardini dove si trovano il Diana Memorial e la statua di Peter Pan. E TANTE, TANTE anatre. E’ stato bello per una volta godersi le poche ore di sole di Londra (ora tramonta alle 4.30), camminare nel parco e respirare aria pulita. I cigni, le anatre e gli scoiattoli sembrano amare l’attenzione dei turisti e si avvicinano senza problemi per qualche foto. Il parco è piuttosto grande ed è più o meno congiunto ad Hyde Park, ma noi abbiamo fatto solo la parte di Kensington, passando anche per il Victoria and Albert Memorial e la Royal Albert Hall. Dopo un pomeriggio salutare ci siamo concesse un po’ di shopping: nei negozi ci sono ancora i saldi e lo sconto studenti aiuta sempre.

Questa è stata la mia settimana, un tentativo di relax in vista del lavoro imminente. Auguratemi buona fortuna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...