Il Guardian e i tre porcellini

Recentemente il quotidiano inglese The Guardian ha lanciato una nuova pubblicità, basata sulla storia dei tre porcellini, con cui prevede il suo futuro e quello del giornalismo inglese.

Il Guardian ha da sempre abbracciato i cambiamenti nel super sviluppato giornalismo inglese. Il suo sito web è il quinto più letto al mondo. Il quotidiano ha da sempre promosso lo slogan “digital first”: è prima di tutto digitale, poi stampato.

Questa pubblicità è una previsione del futuro: un giornalismo in cui tutti possano prendere parte, attraverso i social media e l’interazione digitale, per avere “the whole picture”, l’intera immagine di quello che succede.

Noi studenti di giornalismo però, che ormai abbiamo la testa piena di lezioni riguardanti il calo delle vendite dei giornali, non possiamo che farci una domanda: chi finanzierà tutto questo? I giornali sembrano destinati a chiudere, mentre i “paywalls” , i siti web con news a pagamento, non hanno mai avuto successo fino ad ora. Riusciranno i competitivi giornali inglesi a sopravvivere?

4 risposte a “Il Guardian e i tre porcellini

  1. Thanks for sharing!
    You really get the feel of tomorrow’s world!
    Karim

  2. Thank you for reading 😉

  3. Un futuro non poi così tanto lontano…e gli inglesi se ne sono resi conto! Gli italiani quando?

  4. Pingback: Visita alla Newsroom del Guardian | London's Calling: Londra Chiama!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...