Archivi del mese: aprile 2012

Primo anno di università a Londra: tiriamo le somme

A Settembre dell’anno scorso sembrava impossibile, ma eccomi qua ad Aprile, pronta a tirare le somme del mio primo anno d’università alla City University di Londra. Tutti e due i term ( trimestri) sono finiti ed eccomi qui, di nuovo a Olbia, a preparare gli esami. Ma ne è valsa la pena?

Iniziamo col lato più “noioso”, quello accademico. E’ difficile lamentarsi del BA Journalism della City University: le materie sono tutte molto interessanti e abbastanza facili da studiare (anche se spero che il risultato degli esami non mi smentisca). Credo che, per chi ha l’istruzione italiana come base, sia facilissimo studiare in una facoltà del genere: tutto è molto pratico e se sei abituato a studiare e a parlare è facile ricordare e tenere conto delle cose più importanti. E’ quasi un sollievo non dover passare troppo tempo sulla teoria! Continua a leggere

Museo dell’Ordine di St.John

Per la serie “non ti accorgi mai di quello che hai sotto il tuo naso”, mi è balenato in testa solo oggi di visitare il Museo dell’Ordine di St. John a St.John’s Gate, letteralmente sotto casa mia.

L’Ordine di St.John risale al periodo delle Crociate e i suoi membri fondarono il suo priorato qui a Clerkenwell nel 1140. La storia dell’Ordine si intreccia con quella dei Templari: i cavalieri hanno vissuto tra Cipro, Malta, Gerusalemme e molte altre città. Continua a leggere

Lavorare ad Uncut

Ed eccoci ad un altro weekend, l’ultimo che passerò a Londra per questo mese: lo Spring Term è finito e presto tornerò a casa in Sardegna per una breve disintossicazione dal tempaccio londinese. Ma non è di questo che voglio parlarvi: questa settimana è stata la mia seconda settimana “lavorativa” dell’anno, questa volta per la rivista musicale Uncut.

Il primo giorno ero piuttosto nervosa: la sede di Uncut si trova al 110 di Southwark Street, nel Blue Fin Building, un modernissimo palazzo di vetro a dodici piani proprio dietro la Tate Modern Gallery. Continua a leggere

Pasqua al British Museum

Visto il tempaccio autunnale,quest’anno ho passato una Pasqua atipica, esente da gite fuori porta: a causa della pioggia, mi sono diretta al British Museum.

Il British Museum può sembrare nascosto dalle vie principali, ma in realtà è a circa 10 minuti a piedi dalla centralissima Covent Garden. Apre alle 10.00 e chiude alle 17.30 (fatta esclusione del venerdì, quando chiude alle 20.30) e l’entrata è gratis: solo le mostre temporanee si pagano, e i biglietti vanno spesso a ruba. Continua a leggere

Colazione da Gail’s

Se siete a Islington e siete in cerca di un posto sfizioso per fare colazione, provate Gail’s Bakery a Exmouth Market. Non rimarrete di certo delusi! I prezzi non sono dei più bassi, ma se non siete troppo golosi potrete fare colazione con tè e una delle deliziose paste o torte per circa 4 sterline. Ma vi avviso: è difficile trattenersi! Già da fuori noterete un’enorme tavolata di pane e dolci fin troppo invitanti. Ecco le foto:  Continua a leggere

L’Inghilterra nasconde le sigarette

Da oggi in Inghilterra una legge s’impegna a ridurre ulteriormente il numero dei fumatori impedendo ai supermercati e ai negozi di tenere le sigarette e il tabacco in vista nei loro banconi.

Il segretario alla salute Andrew Lansley ha detto oggi alla BBC che il provvedimento mira ad aiutare chi vuole smettere di fumare: “Non dobbiamo più vedere il fumo come parte della nostra vita”, ha continuato il segretario.

A quanto pare, è provato che vedere le sigarette nei negozi incoraggi i giovani a iniziare a fumare. Secondo il Ministero della Salute inglese più di 300 mila giovani sotto i sedici anni provano a fumare ogni anno e il 5% dei ragazzi tra gli 11 e i 15 anni fumano regolarmente. Fortunatamente però, su 800 mila fumatori che vogliono smettere, il 50% ci riesce.

“Vogliamo aiutare più persone a smettere”, ha detto Lansley. Chi non osserverà la legge potrebbe pagare fino a £5000 sterline ( circa 6070 €) di multa o addirittura andare in prigione. I piccoli negozi però dovranno osservare la nuova legge solo a partire dal 2015.

Notizie da: The Independent.

Visita agli studi BBC

Una delle ragioni per cui amo la mia università è che ci tiene in contato col top del giornalismo inglese: oggi, per esempio, abbiamo avuto la possibilità di visitare il BBC Television Centre al 201 di Wood Lane alla modica cifra di 3 sterline.

Continua a leggere

Micro-Europa

La scorsa settimana mi sono riunita con alcune compagne nello studio radio della City University per partecipare alla realizzazione di un programma radio per il sito Micro-Europa. L’argomento era le traduzioni sui social network. Potete trovare il programma sulla home page cliccando su : “Facebook translations – EC1 fm”. Enjoy!