Primo anno di università a Londra: tiriamo le somme

A Settembre dell’anno scorso sembrava impossibile, ma eccomi qua ad Aprile, pronta a tirare le somme del mio primo anno d’università alla City University di Londra. Tutti e due i term ( trimestri) sono finiti ed eccomi qui, di nuovo a Olbia, a preparare gli esami. Ma ne è valsa la pena?

Iniziamo col lato più “noioso”, quello accademico. E’ difficile lamentarsi del BA Journalism della City University: le materie sono tutte molto interessanti e abbastanza facili da studiare (anche se spero che il risultato degli esami non mi smentisca). Credo che, per chi ha l’istruzione italiana come base, sia facilissimo studiare in una facoltà del genere: tutto è molto pratico e se sei abituato a studiare e a parlare è facile ricordare e tenere conto delle cose più importanti. E’ quasi un sollievo non dover passare troppo tempo sulla teoria!

E’ vero, delle pecche ci sono: a volte, sia per il cambio di professori o semplicemente per il loro modo di essere, il tutto può sembrare un po’ disorganizzato. Non temete però: la disorganizzazione inglese è niente in confronto a quella a cui siamo abituati noi. E certo, materie come History of Journalism o Politics & Current Affairs possono essere studiate individualmente tramite libri o giornali, ma il nostro orario è talmente comodo ( dal lunedì al mercoledì e poi WEEKEND!) che è un peccato non andare a lezione. In più, se decidete di studiare giornalismo, entrerete in contatto con una realtà in continuo movimento: il Journalism Department della City sta aggiungendo moduli sempre nuovi e sempre più interessanti per tenere i suoi studenti aggiornati sui cambiamenti portati da Internet.

Frequentare l’università in Inghilterra è utilissimo anche dal lato professionale, fin dall’inizio. I miei professori ci riempiono la casella email con possibilità di lavoro e di tirocinio, mentre l’università stessa offre la partecipazione a un gran numero di società e iniziative. In più, gli Inglesi sono meno restii a concederti una settimana di tirocinio: in meno di un anno ho avuto la possibilità di lavorare in un quotidiano locale e in una rivista musicale piuttosto famosa, tutto grazie alle email dei miei professori e grazie alla buona volontà dei datori di lavoro.

Il punto di vista umano rende l’Università a Londra un must, un’esperienza da fare assolutamente. Nel giro di una settimana arrivi a conoscere tante di quelle persone da dimenticare il loro nome; puoi partecipare a una serie di feste divertentissime e fare esperienze che noi in Italia non ci sogniamo neanche di fare; i tuoi amici ti fanno entrare in un network di persone che ti aiutano anche dal punto di vista accademico e professionale, indirizzandoti verso una serie di iniziative da non perdere. E’ un’esperienza di vita indimenticabile, che ti permette di crescere ancora di più di come faresti se fossi nel tuo paese: il venire a contatto con diverse culture e il doversi ambientare in una società diversa adatta la tua mente al mondo.

Tutto questo sullo sfondo di una città fantastica e sempre in movimento qual è Londra. Nonostante l’aumento delle tasse universitarie, non finirò mai di consigliarvi di studiare nel Regno Unito: i prestiti statali aumenteranno e non ve ne pentirete. Ne è valsa la pena? SI, SI, MILLE VOLTE SI!

11 risposte a “Primo anno di università a Londra: tiriamo le somme

  1. mi fa piacere sapere che l’istruzione italiana è una buona base di partenza. quindi la scuola italiana non è completamente da buttare, che dici? un bacio e … in bocca al lupo x gli esami!!

    • E’ una buonissima base di partenza! Aiuta a studiare e soprattutto anche la conoscenza della grammatica inglese insegnata nelle scuole è abbastanza buona. Per la pronuncia è un’altra cosa, ma le superiori italiane non sono assolutamente da buttare! Crepi, un bacione

  2. Congratulazioni per quest’anno proficuo! Tornerai in London? Quello inglese è un germe che si impianta bene nel cervello e continua mettere radici, gemmando in primavere ancora da venire. Scopri te stesso, il tuo essere individuale al di fuori di famiglia, amici d’infanzia e conoscenze di una vita. Mi sembra che hai messo a buon frutto ciò che ti è stato offerto, per cui, complimenti e ben tornata!

  3. Grazie mille 🙂 Certo che tornerò! La mia laurea è di tre anni e spero davvero di trovare lavoro a Londra 🙂

  4. Complimenti per il blog, è fantastico e complimenti a te per il tuo anno scolastico. (:
    Anche io sono una ragazza italiana, anche io di Olbia e vorrei farti delle domande riguardo la city university, posso?
    Ancora complimenti. (:

  5. Mi piacerebbe sapere quali sono i requisiti per potersi iscrivere presso questa università. (:

  6. ciao.. anche a me interesserebbe dopo il diploma studiare a londra.. puoi lasciarmi l’email? vorrei chiederti un paio di cose (:

  7. Pingback: Primo anno di università a Londra: dove abitare? | London's Calling: Londra Chiama!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...