Damien Hirst alla Tate Modern

Se vi piacciono gli artisti controversi, allora la Tate Modern Gallery di Londra ha quello che fa per voi: il celebre artista inglese Damien Hirst, conosciuto per il suo “gusto dell’orrido”.

La mostra di Damien Hirst sarà aperta fino al 9 settembre ed è un’interessante alternativa ai soliti musei: Hirst porta l’arte moderna ad un livello superiore. Al contrario di tutto ciò che troverete alla Tate e come le altre mostre temporanee, per vedere Damien Hirst si paga. Il biglietto costa 15 sterline, ma diventando membri della Tate (a £60 l’anno) potrete vederlo gratis.

Un avvertimento: non entrate se avete dei bambini o se siete deboli di stomaco. Potreste pentirvene. Infatti, oltre al famoso teschio ricoperto di diamanti (ormai il marchio di fabbrica di Hirst) troverete una testa di mucca mozzata e circondata da mosche, due sezioni di una mucca e un vitello conservati in due teche di vetro attraverso le quali dovrete passare ( si, avete capito, si vedono le interiora perfettamente) e un quadro enorme fatto di mosche morte incollate fra loro.

Damien Hirst è nato a Bristol nel 1965 ed è diventato uno degli artisti più conosciuti della sua generazione. Gran parte dei suoi lavori sono stati acclamati dalla critica: tra questi, la Tate ha accolto lo squalo conservato in formaldeide (The Physical Impossibility of Death in the Mind of Someone Living,1991); i suoi dipinti con le farfalle; il teschio di diamanti di For the Love of God (2007).

La mostra è una delle prime più grandi esposizioni delle sue opere ad essere tenuta a Londra. Nonostante i particolari un po’splatter, non l’ho trovata una manifestazione di violenza gratuita. Non vi rovinerò la sorpresa, ma grazie ad un libretto informativo potrete capire che cosa ha portato l’artista a creare quelle opere. Spesso, si tratta della sua percezione della vita e della morte. Ed è estremamente interessante vedere cosa c’è dietro qualcosa di così controverso.

Non è possibile fare foto all’interno della Tate, perciò non posso mostrarvi niente. Se fossi in voi, non mi lascerei scappare un’occasione così ghiotta! Vi lascio con qualche foto di South Bank e del Borough Market in pieno tema Diamond Jubilee. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...