Il giornalismo del futuro alla City University di Londra

Ladies and gentlemen, sono ufficialmente una second-year! Ho passato tutti i miei esami e posso finalmente dire che a settembre entrerò nel mio secondo anno di università. In questo post leggerete come funzionano i voti nelle università inglesi e soprattutto cosa vi aspetta se intendete studiare giornalismo alla City University nei prossimi anni.

Iniziamo coi miei esami. Nella mia facoltà per il primo anno ci sono state solo 5 prove, tutte scritte (al computer). Gli esami duravano tre ore ciascuno (tranne l’esame di lingua straniera, che ne durava due) ed erano strettamente controllati da esaminatori che andavano avanti e indietro per la classe. Una volta trovato il tuo posto, ti vengono dati un foglio e una pennina con un numero:la correzione è anonima. Giovedì ho ricevuto i miei risultati via email e presto mi arriverà anche una lettera a casa. Ogni anno ha la sua media, ma da noi il primo anno non conta per il punteggio: è una sorta di aiuto, una possibilità di ambientarsi.

Il sistema di voti inglesi per noi può sembrare senza senso. Infatti anche gli inglesi hanno una scala da 1 a 100, ma per loro la sufficienza è il 40, non il 60: perciò, se i tuoi voti sono da 40 a 50, il tuo è un third-class degree (una laurea di terza classe, che non aiuta moltissimo nei colloqui di lavoro e nelle domande per i master). Da 50 a 60 si parla di lower second-class degree (seconda classe bassa, accettata da alcune università), mentre da 60 a 70 si tratta di un upper second-class (accettata dalla maggior parte delle università e dai datori di lavoro). Da 70 in poi si parla del massimo dei voti, e cioè di un first-class degree, una laurea di prima classe, accettata da tutti. Nonostante quest’anno non conti per la media, sono riuscita ad avere 70 pure io… speriamo bene per gli anni successivi!

Ma ora bando alle ciance: parliamo del futuro del BA Journalism alla City University. Mentre le matricole a partire dal prossimo anno dovranno avere un punteggio più alto per entrare (tre A nelle votazioni inglesi) , il secondo e il terzo anno del mio corso diventano progressivamente più multimediali e tecnologici. Il secondo anno è costituito da tre moduli obbligatori e da tre a scelta.

I moduli obbligatori si occupano di:
– Migliorare le nostre capacità tecniche con: Photoshop, InDesign, Illustrator, i social network e i siti web, ma anche con pratica nella produzione TV e radio. Tutto ciò mira a prepararci al giornalismo del futuro, dove un professionista deve saper fare tutto per essere preparato al declino delle vendite dei giornali e al lavoro da freelance;
-Migliorare le nostre capacità giornalistiche: ricerche, dati internet, scrittura, articoli di contorno, articoli di opinione e altri generi diversi. Questo modulo ci aiuterà a “vendere” le nostre capacità migliori più facilmente;
-Insegnarci i principali punti di discussione nei media: il loro rapporto col potere, i regolamenti e i dibattiti contemporanei.

I moduli a scelta sono sette e sono rispettivamente:
-Una lingua straniera;
-Creare grafici e tabelle, potenziamento delle ricerche;
-Giornalismo umanitario, riguardo alle problematiche che emergono nello scrivere di disastri naturali, guerre, tragedie;
-Stenografia, richiestissima in Inghilterra da ogni direttore di giornale perché aiuta molto per prendere appunti durante le interviste. Bisogna raggiungere 100 parole al minuto;
-Scandali politici;
-Giornalismo visivo, attraverso foto, video eccetera;
-Un modulo ancora da decidere;

Il terzo anno invece sarà l’anno più duro, dove è necessario presentare un progetto finale, sia esso una rivista, un sito o un programma radio o TV. Il terzo anno sarà inoltre possibile specializzarsi in un particolare settore giornalistico (economia, politica ecc) e studiare l’etica e la legge dei media nel dettaglio.

Fino ad ora, il mio corso non ha fatto che stupirmi, darmi delle nuove capacità e mettermi in contatto con personalità di spicco del settore giornalistico. Non vedo già l’ora che arrivi settembre per poter iniziare un altro, produttivissimo anno. Stay tuned!

21 risposte a “Il giornalismo del futuro alla City University di Londra

  1. Complimenti per aver superato il primo anno!
    Molto interessante questa spiegazione riguardo metodo di voti e i vari anni!

  2. Complimenti!! 🙂 Direi che puoi essere davvero orgogliosa di te stessa! 🙂
    Trovo anch’io molto interessante la spiegazione dei voti e tutto il resto. Non sarebbe una cattiva idea applicare questi metodi anche da noi…

  3. Grazie mille a tutte e due 🙂 spero il prossimo anno vada anche meglio 🙂 in bocca al lupo per le vostre scelte future 🙂

  4. congratulations! nn ho capito una cosa il compito d’esame è anonimo o non si sa chi corregge? un bacio,
    Mariangela

  5. Il compito è anonimo, ma c’è il tuo student number che poi i prof vanno a vedere 🙂

  6. Rossella Pitzalis

    Complimenti e congratulazioni! Continua così….sei un orgoglio per tutti noi..
    baci..

  7. Allora ci vedremo di sicuro lì: fra un mesetto salgo su per il Master in Giornalismo Internazionale 🙂

  8. Ottimo, allora ci vedremo a settembre: mi hanno accettato al Master in Giornalismo Internazionale. Magari puoi darmi qualche dritta (in cambio di una birra, of course – altrimenti che ci stiamo a fare a Londra)

  9. ehi! navigando in internet ho trovato il tuo blog! 🙂 anche io vorrei studiare alla city! 🙂 proprio giornalismo! Per entrare sai se bisogna prendere un voto preciso alla maturità? perche’ sul sito non lo trovo! grazie mille!

  10. Ciao!!Mi piace moltissimo il tuo blog e devo dire di averlo letto tutto d’un fiato!Anche io ho vissuta a Londra per un po ma purtroppo non mi è stato possibile studiare lì.Tra qualche anno di laureero e sto pensando a un master a Londra o comunque sono sicura di tornare per cercare lavoro lì.Purtroppo il master di buisness che piace a me costa 24.000 pound quindi è difficile che me lo possa permettere.Ti volevo chiedere un’informazione riguardo alle votazioni.Da noi la laurea ha come massimo 110,ma in che fascia di punteggio bisogna stare per conseguire una laurea che valga come un first class degree in Inghilterra ?Non so se mi sono spiegata bene! 🙂

    • Se parli della laurea italiana penso che nella fascia dall’85 in su vada bene. Per quella inglese un first class degree è un 70 🙂 grazie mille 🙂

      • Grazie per la risposta! 🙂 Sì intevo quanto vale la laurea italiana a Londra.Ti dico in Italia una laurea con l’85 è considerata pessima.Una laurea con un voto che va minimo dal 105 al 110,invece,buona se non ottima.È per questo che avevo la curiosità di capire quanto poteva valere il voto di laurea italiano a Londra! Quindi se uno pernde 105 a una laurea in Italia dici che a Londra il voto è ottimo?

      • Direi proprio di si! Scusami, mi sono un po’ incasinata con la maturità XD

  11. Pingback: Il secondo anno di BA Journalism alla City University fino adesso | London's Calling: Londra Chiama!

  12. Pingback: Prima settimana del secondo trimestre | London's Calling: Londra Chiama!

  13. Ciao ! Complimenti per il blog ! Sei sempre chiarissima ! E’ un piacere leggerti 😉 Allora mi sono appena diplomata … sono davanti ad un bivio : andare in Inghilterra ( mi è stato offerto un posto)o fare la triennale in Italia e poi fare la specialistica in Inghilterra? La cosa che mi spaventa molto sono gli essays… io ho un punteggio di IELTS pari al 6.5.. il mio inglese non è così forbito..e poi l’idea che gli esami siano concentrati a fine anno e la possibilità di non rimandarli non mi tranquillizza….
    Non so tu hai avuto molte difficoltà ? Come ti sei trovata con questo modus operandi?

    Quindi da quello che ho capito la media del primo anno non conta giusto? Questo vale per tutte le università ?
    Grazie scusa per le tante domande

    • Per la maggior parte delle università non conta, altrimenti conta tipo il 10%. Io mi son trovata benissimo e non ho avuto problemi 🙂 dipende da te! Sono tutte ottime scelte. Vedi tu se ti senti a tuo agio, altrimenti non rischiare 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...