Prima settimana di lavoro per la Press Gazette

Come vi avevo già accennato nei mesi precedenti, dopo essermi iniettata una buona dose di pazienza e perseveranza, sono riuscita ad ottenere due settimane di tirocinio alla Press Gazette, il settimanale che tutti i giornalisti leggono per scoprire le notizie e tendenze del loro mestiere e per trovare nuovi lavori. Ecco il mio resoconto della prima settimana.pg

Lavorare come intern è sempre un po’ dura: spesso non ti rimborsano le spese (non lo fanno neanche qui) e a volte le tue mansioni si riducono a fare caffè, consegnare la posta e fare il proof-reading di lunghi e noiosi articoli. Lavorare alla Press Gazette è un’altra cosa: è la migliore internship che mi sia mai capitata.

Il direttore, Dominic Ponsford, collabora con la nostra università per una serie di conferenze ed esercizi. L’anno scorso mi aveva promesso che avrebbe pubblicato un mio articolo sulla Press Gazette, ma per finire non lo ha fatto. Sperando che si sentisse in debito, gli ho chiesto se potevo fare due settimane da intern da loro e ha accettato (dopo una serie di telefonate a vuoto, che ho scoperto non erano causate da cattiveria ma dal fatto che si era dimenticato il cellulare all’universita’ per un sacco di tempo).

Qui alla Press Gazette ho iniziato a scrivere dal primo giorno. Il mio primo articolo risale a lunedì, appunto il primo giorno di internship, e fino ad ora me ne hanno pubblicati altri due, più uno sulla rivista digitale che è uscita oggi e che potrete leggere facendo l’abbonamento gratis alla Press Gazette. Potete vedere il mio profilo qui.

Sfortunatamente, la Press Gazette ha cessato d’essere una rivista stampata ed è diventata soltanto digitale. Nel giornalismo i soldi son sempre piu’ pochi, e lo dimostra la mini-redazione della rivista, composta da tre giornalisti direttore incluso. C’è da dire però che uno di loro ha solo 23 anni (e quindi è più grande di me di solo 3 anni) e che l’ufficio si trova praticamente davanti al Tamigi, tra il centralissimo Blackfriars Bridge e la storica via dei giornali, Fleet Street.

Ogni mattina, per andare a lavorare (in un’accettabilissima giornata di lavoro dalle 9 alle 5), passo per la City of London e vedo St.Paul’s Cathedral, i grattacieli dell’area business di Londra e il famoso Gherkin. Sono anche riuscita ad entrare nei tribunali inglesi, il Rolls Building e la Royal Court of Justice, per la sentenza che vedeva il marito di Kate Winslet (che si è cambiato nome in Ned RockNRoll) contro il tabloid The Sun per la pubblicazione di alcune foto.

IMG_2512 IMG_2514 IMG_2517 IMG_2519

Come ho già scritto, oggi esce l’edizione digitale del giornale, col mio nome sopra: è la mia prima “byline” importante e sono eccitatissima. Anche se la situazione per il giornalismo inglese non e’ delle migliori, sono sicura che sia sempre meglio di quella in Italia. Spero che aver lavorato per la Press Gazette mi garantisca qualcosa di più che un bel curriculum.

Una risposta a “Prima settimana di lavoro per la Press Gazette

  1. Why so many texts? But under all of the superficial charm there
    are times when it’s just not appropriate. Neither will 10 books on low gi diets help you like one relationship coach can. Well all low gi diets demand your all. Stop yourself getting stressed by having to hand a previously prepared positive list of things to do on a date that are cheap. Mom for her daughter5. They say the secret to a good relationship.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...