Recensione di Briony Hatch, graphic novel

Briony Hatch è una graphic novel terribilmente onesta che colpirà al cuore il fan in voi. Scritto e illustrato dalle sorelle  Ginny e Penelope Skinner e pubblicato da Limehouse Books, Briony Hatch è la scusa perfetta per rituffarsi nell’immaginazione.

La quindicenne Briony Hatch odia il mondo reale: sua madre vuole che cresca, i suoi stanno divorziando e la sua migliore amica Julia pensa solo a far festa e ad andare a letto col più alto numero di ragazzi possibile. Briony preferisce rinchiudersi nel mondo delle Avventure di Starling Black, dove la protagonista è una potente esorcista sensitiva che vive una vita pericolosa ed intrigante.

Sfortunatamente per Briony, le Avventure di Starling Black sono arrivate all’ultimo libro: il suo mondo fantastico, la sua perfetta alternativa alla realtà di tutti i giorni sta per finire per sempre.

E’ normale sentirsi così tristi perché si è finito di leggere un libro?” si chiede Briony. “Guardati intorno! E’ finita! La magia non esiste!

La difficoltà di Briony di accettare la realtà è un simpatico (e doloroso) ricordo del fallimento della nostra generazione di ricevere la lettera di ammissione a Hogwarts. Agli occhi di Briony, il mondo esterno è allo stesso tempo estremamente facile ed estremamente complicato: con un’esilarante onestà degna dei primi anni dell’adolescenza, spiega come i genitori non si ascoltino mai l’uno con l’altro e come il comportamento della sua amica Julia sia priva di senso tramite un’ingenua ironia.

Briony è tuttavia ancora senza speranza nella vita di tutti i giorni: non riesce a concentrarsi a scuola, non riesce a parlare coi ragazzi, meno che mai a capirli. Scoprirà che tutto finirà bene trovando abbastanza fiducia in se stessa per accettare il suo modo di essere e le cose che le piacciono.

Le sorelle Ginny e Penelope Skinner lavorano insieme sia nelle graphic novel che in televisione. Stanno creando la serie Golden Hill per Channel 4. Penelope è una pluripremiata commediografa: i suoi lavori sono stati prodotti dalla Royal Court e dal National Theatre. Ha anche scritto la commedia Fresh Meat per Channel 4. Ginny sta scrivendo una graphic novel tutta sua, White Stag.

Sulla possibilità di scrivere un sequel di Briony Hatch, Penelope Skinner dice: “Non abbiamo programmato niente per ora. Pensiamo di scrivere un’altra graphic novel insieme. Ce ne sarà un’altra, che sia Briony Hatch o no!”

Ginny Skinner ha detto a Forbidden Planet: “La personalità di Briony è basata molto su di noi; specialmente la sua ossessione coi romanzi fantasy e la sua riluttanza ad accettare la realtà mondana della ‘vita normale’.”

Che siate o no fan dei fumetti, Briony Hatch colpirà il sognatore in voi con la sua onestà, le sue gaffes adolescenziali e il suo mix di umorismo ingenuo ed intelligente. C’è un po’ di Briony Hatch in tutti noi: questa graphic novel ci ricorda che fuggire dalla realtà – anche se per poco tempo – non fa poi tanto male. L’unico problema con questa storia è che finisce troppo presto: non riuscirete a smettere di leggerla!

Foto di: Forbidden Planet ; skinnersisters.co.uk

Traduzione del mio articolo su HerUni.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...