The Pearl, il nuovo ristorante della Dead Dolls House fondato da un ex chef e da un modello

La Dead Dolls House di Hoxton Square ha appena aperto il ristorante perfetto per le celebrità di Londra, fondato da un ex modello di Burberry e da un ex chef di un ristorante Michelin, scrive Susannah Butter sull’Evening Standard.

41dollshouse0304a

Da sinistra, Terry Edwards e George Craig, i cuochi di Check On

Secondo Susannah Butter, giornalista dell’Evening Standard, George Craig e Terry Edwards sono gli chef meglio vestiti di Londra. Tutti e due vestono Burberry da capo a piedi anche dietro le pentole e ai fornelli della cucina del loro primo ristorante permanente The Pearl alla Dolls House di Hoxton.

Parlano di chi gli porterà gli asparagi e spiegano che alla maggior parte dei loro eventi pop-up – cene in stile “Arrosto inglese della domenica” – tutti finiscono per cantare le canzoni degli Wham!

“Le domeniche escono un po’ dal nostro controllo,” dice Craig. I fan del loro pop up, Check On, sono eccitatissimi per la loro prima avventura in un ristorante fisso, aperto da sabato scorso.

E’ stato un anno senza freni,dice Edwards. Hanno iniziato nel 2013 con un pop-up in stile Nord Inghilterra a Patty & Bun (un diner) da quel momento i loro eventi fanno sempre il tutto esaurito. Ora l’idea di una serie TV è nell’aria.

“Questi bei vestiti che mi dà George sono una novità per me,” dice Edwards, 28 anni. Lui è l’esperto di cucina. Per il ventitreenne Craig invece la sorpresa è lavorare in cucina: ha iniziato come frontman degli One Night Only, una band indie che è finita nella Top 10 inglese attirando l’attenzione di Christopher Bailey di Burberry.

“Bailey è incredibile,” dice Craig. “Aiuta giovani talenti inglesi. Anche se quando gli ho detto che mi sono dato al cibo è rimasto sorpreso. Quando avevo 17 anni ho lavorato al mio primo servizio fotografico per Burberry, fotografato da Mario Testino. Ero un ragazzo ingenuo e non sapevo chi fosse.”

Nel 2009, Craig ha fatto parte della campagna pubblicitaria di Burberry insieme all’attrice di Harry Potter Emma Watson, con cui è uscito per un breve periodo. Lei è apparsa nel video Say You Don’t Want It degli One Night Only. Ora non stanno più insieme e Craig vive a Victoria Park con la sua ragazza, la cantante e cantautrice ex X Factor Diana Vickers, con cui sta da tre anni. Anche Edwards si è trasferito lì per andarsene da Shoreditch — “Era pericolosamente facile uscire tutte le sere lì!”

Craig dice: “Non sono in contatto con Emma e non ne parlo. Stiamo andando avanti con le nostre vite” La sua ragazza è una grande fan di Check On, ma Craig non la fa entrare in cucina. “Cuciniamo tutto noi, gli altri mangiano.”

Per Craig cucinare è “una nuova sfida, un lavoro vero”. Continua a suonare con gli One Night Only (su cui facciamo la battuta obbligatoria, perché anche i pop-up spesso durano solo una notte) e sta creando una nuova band post-punk, Boyband.

I due si son conosciuti nel 2008, quando Craig era in tour con gli One Night Only e Edwards è andato a vederli. Edwards, che è cresciuto nella “parte peggiore di Liverpool”, lavorava per lo chef Michelin Paul Heathcote prima di lavorare a Londra per Le Gavroche — “era molto francese, non era il mio stile” — e poi trovare la sua strada lavorando per Mark Hix.

Quando i due hanno iniziato a conoscersi meglio hanno lanciato Check On, con un evento chiamato “Northern Invasion” da Patty & Bun lo scorso anno. Per gli standard di Londra è a buon mercato: il loro menu costava 30 sterline per 10 portate. Edwards dice: “Non mi posso permettere di pagare 120 sterline da Gordon Ramsay.”

Tutto il cibo di Check On è inglese e la carne viene dalla fattoria Ginger Pig vicino casa di Craig nello Yorkshire. “La tradizione culinaria inglese è stata dimenticata,” dice Edwards. “Basta andare in giro per questa zona e veder 10 ristoranti Vietnamiti, tre diner, ma dove possiamo andare a mangiare fish and chips e tortino di rognoni?”

Edwards non vuole che il suo successo finisca qui. “Dopo questa intervista ci togliamo i vestiti di Burberry e iniziamo a riordinare la cucina,” dice. “Iniziamo settimana dopo settimana, ma speriamo di essere leggende nel mondo dei ristoranti dopo quest’avventura.”

The Pearl è alla Dolls House di Londra, 35 Hoxton Square, N1,checkonpresents.com.

Foto dell’Evening Standard

2 risposte a “The Pearl, il nuovo ristorante della Dead Dolls House fondato da un ex chef e da un modello

  1. Pingback: Nuovo locale in arrivo per il Dead Dolls Club | London's Calling: Londra Chiama!

  2. Pingback: La fine di un’era: festa di fine esami al lancio di The Arch | London's Calling: Londra Chiama!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...