A bordo del pianeta Gingerline

Back with a bang, come dicono gli Inglesi. Eccomi qua per fare gli ultimi esami della mia carriera di Undergraduate BA Journalism student alla City University. Incrociate le dita per me! Oggi però preferisco parlarvi di qualcosa di più allegro: infatti Gingerline, il ristorante segreto di cui vi ho parlato in un altro post, ha finito i suoi viaggi per questa stagione e ha revocato il divieto di pubblicazione della serata sui social media. Eccovi quindi una cronaca della mia cena del 27 Marzo 2014.10298979_703004979741153_6822951393159450725_nTutto è cominciato con un SMS che – alle 17.50, in piena puntualità inglese – ha comunicato a me e alla mia amica l’itinerario da seguire per arrivare a quella che sarebbe stata la sede di Gingerline per la serata. All’arrivo del messaggio ecco la sorpresa: il posto era a 20 minuti a piedi da casa, quindi nessun bisogno di prendere la “Ginger” East London Overground Line per raggiungerlo… Noi però, per sfizio e per sentirci più parte di quest’esperienza, l’abbiamo presa lo stesso.

photo

Ed ecco la sorpresa numero uno: dopo aver cercato in lungo e in largo i lucchetti per le bici indicateci dal messaggio, ci ritroviamo davanti alla cantina di un’ex scuola diventata “community centre”, un circolo ricreativo. Al nostro ingresso veniamo accolti da una hostess un po’ insolita (quella della prima foto) che ci dice: “Benvenuti sul pianeta Gingerline. Ecco le vostre carte d’imbarco. Non separatevene per nessuna ragione! Potrete accedere alla navicella attraverso il tunnel di decontaminazione.”10314482_703004366407881_8292932417771001591_n

Eravamo finite su una navicella spaziale: gli alieni del pianeta Gingerline erano venuti a riprenderci dopo averci lasciato per anni sulla Terra per capire ed adottare gli usi e costumi dei terrestri. La nostra carta d’imbarco non era altro che un menu completo di quattro portate e cocktail spaziali. L’antipasto per esempio era quest’insalata con salsa alla barbabietola da zucchero da aggiungere tramite siringa. 10255948_703005256407792_3886489160067172561_n

I pasti variavano da bocconcini di formaggio di capra ricoperti di mango a una mousse di zucca, da hamburger d’anatra a crocchette di melanzana, per finire in bellezza col dessert: una sfera di cioccolato bianco con al suo interno una mousse di vaniglia, insieme a granola, cereali, frutti rossi e una caramella dall’aspetto spaziale.IMG_5517

Ma la serata è stata molto di più che solo cibo: alle performance cantate delle assistenti di volo – una specie di mash-up di Space Oddity, Bohemian Rhapsody e le migliori canzoni di Madonna – si sono alternati gli annunci dei piloti della navicella, che hanno fatto riferimenti alla pop culture degli anni ’80 e alle serie TV del momento come Breaking Bad. 1922441_703005026407815_686575700192129312_nLa serata è stata un divertimento continuo: dall’angolo del dottore, dove dovevamo andare per farci visitare prima della partenza onde evitare contaminazioni, allo stravagante bar; dal giardino con fiori al profumo di pane e cannella all’angolo dei “messages in a bottle”, ricordi della terra come medicine, biglietti dei treni, gomme da masticare. Il massimo è stato l’arrivo della turbolenza, il suono dell’allarme e le misure di sicurezza: una specie di danza tribale contro la nausea che ci è toccato ballare prima di mangiare.10013891_703004416407876_6128178432244854899_n

Vi posto una foto della carta d’imbarco/menu stravagante insieme ad un video della serata.  Scan1 3Scan1 1

Gingerline è una serata da provare, una delle migliori esperienze che abbia mai fatto. Enjoy the video!

Foto & Video: Gingerline, Carolina Are

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...