La fine di un’era: festa di fine esami al lancio di The Arch

10420271_10203407835091953_1062839573579755714_n

La bellezza fatta persona

Alcuni di voi mi hanno detto di voler sapere di più sulla mia vita, quindi eccovi un post a metà tra la recensione e la cronaca degli ultimi giorni. Mi concedo un po’ di sproloquio solo perché questo è un weekend importante: giovedì infatti, come avrete letto sulla mia pagina Facebook, ho fatto l’ultimo esame della mia carriera di studentessa universitaria nel corso di giornalismo alla City University, Londra. L’esame è stato seguito da una serie di festeggiamenti e – perché no – riflessioni tutt’altro che filosofiche su cosa mi riserva il futuro.

E’ impossibile crederci pure per me, ma giovedì, con l’esame di Media Law, la mia carriera di studentessa si è conclusa… spero! Prima mi tocca passare. Finire l’esame più difficile dell’anno è stato un momento emozionante e surreale: all’uscita dalla classe siamo tutti andati al The Blacksmith & The Toffeemaker, il pub di fronte all’università, per goderci un pranzo e dei drink regalati dai professori del dipartimento di giornalismo. Abbiamo detto “arrivederci alla Graduation” alla maggior parte dei compagni e dei professori e abbiamo parlato di cosa ci aspetta nei prossimi mesi. 1401164_10154227865955206_7696681608320080769_o

La consapevolezza di aver finito, di dover entrare nel mondo degli adulti, è arrivata solo ieri, coi postumi della doverosa sbronza post-esame. Per puro caso, il weekend della fine dell’università coincideva col lancio del nuovo locale del Dead Dolls Club, The Arch a Cambridge Heath Road. Ovviamente io e la mia coinquilina non potevamo farcelo scappare, perciò ci siamo fiondate al party d’apertura, dove abbiamo ricevuto tequila in omaggio per la fine degli esami.10289843_702939903098537_3705407063867541653_n

La serata è stata un successo ed è iniziata col botto, ossia col pollo fritto di Check On. Noi abbiamo ordinato il “Bucket For The Legends”, il cestino per le leggende, completo di ali di pollo fritte, filetti di pollo fritti, patatine fritte e fagioli al sugo in stile inglese. Il menu comprendeva anche un enorme hamburger di pollo, ma non siamo riuscite a mangiare pure quello!10409086_10203407835771970_6858916890468812311_nBo6aohSIEAAu89hBo9d0nfCcAA2ZG9

Trasformato in una discoteca hip hop in stile New York anni ’80, The Arch aveva anche tutti i cocktail “signature” del Dead Dolls Club, come gli Espresso Martini e Amaretto Sour che ci siamo godute dopo cena. Bo0R0hGIUAAzwtBIMG_5821IMG_5805
Per l’occasione, io e la mia coinquilina abbiamo puntato su vestiti assurdi e trucco appariscente… il che ha attirato l’attenzione di una serie di blogger, che ci si sono fiondati addosso per far foto a 1) il mio vestito con stampa Game Boy 2) il Bucket For The Legends, che era molto più attraente.OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Oh, e poi è successo pure questo

L’occasione richiedeva festeggiamenti esagerati, e posso garantire che ci sono stati. Ma adesso inizia la vita vera: lunedì mi tocca di levataccia per uno stage di due settimane in un’azienda di comunicazioni e pubblicità. Per sapere di più sui miei piani futuri  – se vi interessano – dovrete aspettare i prossimi post. Ora torno a preoccuparmi degli anni che passano.

Foto di: Dead Dolls Club, Check On, Andreea Pohus, Oda-Karoline Rosland Eilertsen, Wilkes McDermid, Carolina Are

Vine di: Wilkes888

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...