Archivi tag: Studenti

Ricerca Kaplan: E’ Soho il quartiere preferito per il divertimento dagli studenti internazionali

Uno studio basato su 535 studenti della scuola d’inglese Kaplan International ha rivelato quali sono le attività turistiche più popolari tra gli studenti internazionali di Londra. LondonGIF Continua a leggere

Barbara Serra lancia il suo libro (in italiano) a Londra

La giornalista di Al Jazeera English Barbara Serra ha lanciato il suo libro “Gli Italiani non sono pigri” all’Italian Cultural Institute di Londra, intervistata da Beppe Severgnini1797369_492605117512088_2101749990_n

La serata, all’insegna di quello che io chiamo “Itanglish”, ha visto un alternarsi di italiano ed inglese, con lo sfatarsi di una serie di miti su Londra in cui credono gli Italiani – soprattutto i giovani.

Continua a leggere

Terzo anno di Giornalismo alla City University: AIUTO!

Il terzo anno di Giornalismo alla City University di Londra è appena iniziato e siamo già nel panico. Leggete qui per capire cosa ci aspetta. DSC00921 Continua a leggere

Gli studenti di giornalismo protestano per esame rimosso dal programma

Pensavate che l’Inghilterra fosse tutta file e buona organizzazione? Ci sono sempre le eccezioni. Gli studenti del  BA Journalism alla City University protestano dopo che un esame è stato rimosso dai loro voti finali.

Continua a leggere

Primo anno di università a Londra: dove abitare?

Grazie alle vostre email mi son resa conto della necessità di coprire un argomento fondamentale della vita universitaria a Londra: dove abitare durante il primo anno? DSC01587La risposta è semplice: Halls of Residence! Continua a leggere

In chiusura: ultima settimana di lavoro alla Press Gazette sotto la neve di Londra

La mia ultima settimana di tirocinio alla rivista Press Gazette  finisce oggi, dopo una bella passeggiata in una Londra innevata. 705607_322571094515492_1880105211_o Continua a leggere

Le lamentele degli studenti colpiscono un alloggio della City University

Gli alloggi universitari possono farti passare i momenti più belli della tua vita, ma possono anche costarti cari. Future matricole inglesi, aprite gli occhi: un alloggio della City University di Londra sta trattenendo le cauzioni degli studenti per danni minori dopo aver già fatto pagare più di £7000 (circa € 8.860) per una camera.

Gli studenti della City University che hanno passato il loro anno in uno degli alloggi universitari si stanno unendo per protestare dopo aver saputo che la maggior parte della loro cauzione da £200 ( € 255 circa) non sarebbe stata loro restituita. Gli studenti, che hanno pagato più di £7000 per affittare una camera da Settembre a Luglio, si stanno attaccando alle tastiere per raccontare le loro storie sui social network e per inviare email di protesta all’amministratore delegato della compagnia. Sostengono che i danni attribuitigli fossero già presenti prima del loro arrivo negli appartamenti. Continua a leggere

A caccia di casa a Londra

Ladies and gentlemen, sono tornata. Sono di nuovo a Londra, pronta (più o meno) ad affrontare una serie di sfide niente male: prime fra tutti i miei primi esami universitari e la caccia ad un appartamento in cui vivere il prossimo anno (le halls of residence per studenti sono garantite a prezzi “bassi” solo a quelli del primo e del terzo anno).

Visto che il mio primo esame non l’ho ancora fatto, oggi vi parlerò della caccia alle case. Spero di non farvi disperare troppo: trovare casa a Londra vi costerà soldi e fatica. Io e le mie amiche (stiamo cercando un appartamento con tre camere da letto) passiamo praticamente il nostro tempo libero su Internet a cercare un alloggio.

Prima di tutto, rassegnatevi: è difficilissimo trovare una casa esattamente per il mese in cui la cercate. Noi stesse, che vorremmo trasferirci a settembre, stiamo cercando casa per agosto, in modo da essere abbastanza sicure di non rimanere senza tetto. Qui le case appaiono e scompaiono dai siti come per magia, la richiesta è altissima. Il nostro budget massimo è di 150 sterline più bollette a settimana (si, avete letto bene, a settimana) e dire che è difficile trovare qualcosa di decente a quel prezzo è un garbato eufemismo. Continua a leggere

Back to Uni, articoli pubblicati, Hummingbird Bakery e tanti bar

Hello again! Cari miei, è finita la pacchia: si ritorna a studiare. Ma chi l’ha detto che non possa essere un piacere? La mia facoltà è sempre fantastica, e ovviamente sto aggiornando il blog nel mio adorato weekend di quattro giorni. A quanto pare la maggior parte delle università inglesi fanno questi orari, e sfornano laureati di successo… Quindi perché lamentarsi? Speriamo bene!

Lunedì è stata una giornata tosta (dalle 9.30 alle 17.00), ma fortunatamente non è stato molto difficile alzarsi, visto che per lavoro mi svegliavo pure prima. Le materie sono sempre le stesse, con l’eccezione di una nuova: Blogging. Il mio professore è americano e scrive per molti giornali e siti web; ci insegnerà il segreto per creare un blog di successo. Anche Features Class (articoli che non sono notizie fresche, ma possono essere interviste o altre cose) è passata al lunedì, il che vuol dire che il mercoledì all’ora di pranzo ho finito.

Il martedì ho come sempre Introduction to British Media e Francese. Nel terrorizzarci in previsione di un saggio di 2000 parole sul futuro dei Media inglesi, la nostra professoressa ci ha annunciato l’arrivo di una serie di ospiti famosi nelle nostre lezioni, che ci aiuteranno a capire meglio il futuro del giornalismo inglese. C’è proprio tanto da dire ultimamente: lo scandalo delle intercettazioni del News of the World ha fatto perdere alle persone la fiducia nel giornalismo, le vendite calano a causa di Internet, ma l’Inghilterra rimane sempre uno dei paesi più assetati di notizie del mondo. A noi l’arduo compito di prevedere dove andremo a finire! Continua a leggere